Inappropriatezza d'uso della degenza: evoluzione del fenomeno in un ospedale tipo italiano


Abstract


Introduzione: l’AEP (Appropriateness Evaluation Protocol) è lo strumento più utilizzato nel mondo per gestire (valutare e contenere) l’inappropriato utilizzo degli ospedali. Il PRUO (Protocollo Revisione Utilizzo Ospedale) ne è la versione italiana.

Obiettivo: valutare avvalendosi di confronti sincronici e diacronici anche con altre realtà, l’appropriatezza delle ammissioni e delle singole giornate di degenza nei reparti del Policlinico Senese.

Metodi: l’indagine è stata condotta sui 58 reparti di detto ospedale nel corso dell’anno 2001: un totale di 903 posti letto, che hanno ricoverato quell’anno 40801 pazienti. Per garantire un risultato statisticamente significativo (p‹0.05) è stato estratto un campione casuale di circa 2000 ricoveri, stratificato e rappresentativo per reparto. Il protocollo AEP/PRUO (2° edizione) è stato applicato retrospettivamente alle relative cartelle cliniche.

Risultati: i risultati preliminari (80% della casistica campionata) mettono in evidenza una inappropriatezza del 28,7% per il giorno di ammissione e del 56,8% per le giornate di degenza: per le ammissioni, le chirurgie generali presentano una inappropriatezza minore (19,9%) rispetto alle altre aeree mentre le chirurgie specialistiche la percentuale più alta (34,6%); per le giornate di degenza le medicine (generali = 62,8%; specialistiche = 61,6%) presentano una inappropriatezza maggiore rispetto alle chirurgie (generali = 43%; specialistiche = 50%). Il principale motivo di inappropriatezza è risultato, per l’ammissione, l’esecuzione di esami diagnostici routinari (64,8%), mentre per le giornate di degenza la sintomatologia lieve del paziente o l’iter diagnostico- terapeutico non definito (48,5%).

Discussione: i nostri dati discordano da quelli ottenuti con precedenti studi effettuati nello stesso nosocomio: le giornate di ammissione nel 1996 presentavano una inappropriatezza del 3% e nel 1997 del 7%. Per le giornate di degenza le percentuali di inappropriatezza nel 1996 erano stimate il 10% e nel 1997 il 42%. Viene sviluppata l’individuazione di valori di riferimento nazionali ed internazionali. Ulteriori elaborazioni sono in corso.




DOI: https://doi.org/10.2427/6160

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aprex-8288

References



Refbacks

  • There are currently no refbacks.
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it (Read more).
Ok