Prevenzione delle infezioni ospedaliere in una terapia intensiva


Abstract


Obiettivi: sorveglianza delle infezioni ospedaliere (IO) nell’unità di terapia intensiva (UTI) di un grande ospedale romano.

Metodi. tutti i pazienti ricoverati nell’UTI tra il 1.1.2000 ed il 31.12.2001 per ›48 ore. Lo studio, applicando le definizioni di caso dei CDC, ha considerato le seguenti infezioni: infezioni polmonari (POL), setticemie (SET), infezioni delle vie urinarie (IVU), infezioni della ferita chirurgica (IFC). Inoltre sono stati valutati eventuali fattori di rischio preesistenti, procedure invasive, isolamento dei microrganismi e loro suscettibilità agli antibiotici.

Sulla base dei risultati epidemiologici preliminari, dall’ottobre 2000 al marzo 2001 sono stati effettuati una serie di interventi che hanno modificato alcune importanti variabili associate alle IO.


Full Text:

PDF


DOI: https://doi.org/10.2427/6072

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aprex-8196

References



Refbacks

  • There are currently no refbacks.
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it (Read more).
Ok