Genotipi e mutanti del gene S del virus dell'epatite B (HBV) in soggetti con infezione cronica


Abstract


Il virus dell’epatite di tipo B (HBV) presenta 7 genotipi (A-G), distinti in base alla sequenza genomica pre-S/S. Mutazioni in tale regione, in particolare nell’epitopo immunodominante dell’HBsAg (determinante a), permettono la selezione di “escape mutants” che sfuggono alla risposta immunitaria dell’ospite.

Obiettivi: indagare la distribuzione dei genotipi di HBV circolanti in Italia e valutare le possibili associazioni con i fattori di rischio; studiare la prevalenza delle varianti “escape” nell’ambito di una sorveglianza di tipo epidemiologico.

Metodi: in uno studio retrospettivo sono stati analizzati campioni di siero provenienti da 34 soggetti (27M, 7F; età media 42.2 anni, range 25-75) HBV/HIV-1co-infetti e da 24 pazienti (16M, 8F; età media 47.9 anni, range 24-82) con infezione cronica da HBV. I genotipi di HBV e le varianti virali sono state indagate mediante amplificazione, sequenziamento ed analisi filogenetica di un frammento di 1182 pb della regione pre-S/S. Risultati: la determinazione dei genotipi di HBV in 25/34 campioni da soggetti HBV/HIV+ ha evidenziato 12 genotipi D (48%), 8 A (32%), 4 G (16%), ed 1 B (4%); in 23/24 pazienti con infezione cronica da HBV sono stati riscontrati 13 D (56.5%), 7 A (30.4%), 2 F (8.7%) ed 1 E (4.4%). Mutazioni nel determinante a sono risultate presenti in 8/25 (32%) pazienti HIV/HBV+, di cui 3/8 (37.5%) a livello del primo loop, 2/8 (25%) del secondo, mentre in 3/8 casi (37.5%) mutazioni erano presenti in entrambe le regioni.

Conclusioni: i genotipi più diffusi appaiono il D e l’A. Tra gli HIV/HBV+ il D sembra associato alla tossicodipendenza (80%). Degno di nota il riscontro di 4 soggetti con genotipo G (16%) tra gli HIV/HBV+, prima segnalazione nel nostro Paese e di 3 soggetti (13%) con genotipo F o E, non endemici in Italia. Mutazioni nel gene S sembrano correlare con il genotipo D e la tossicodipendenza.




NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aprex-8351

DOI: http://dx.doi.org/10.2427/6216

References



Refbacks

  • There are currently no refbacks.