La leucemia del bambino come causa di disgregazione familiare


Abstract


Introduzione: le patologie del bambino, soprattutto se gravi e durature, possono essere definite come “malattie della famiglia” a causa dell’intensità di assistenza richiesta, delle difficoltà organizzative quotidiane e dello stress causato. Obiettivo: identificare il ruolo di alcuni potenziali fattori di rischio coinvolti nella rottura di famiglie di bambini leucemici.

Materiali e metodi: mediante l’uso di questionari, sono state studiate, durante l’anno 2002, 150 cartelle cliniche di bambini leucemici dell’ospedale pediatrico “Santobono-Pausillipon”- Dipartimento di Oncologia; 11 casi sono stati esclusi per incompletezza dei dati. Outcome è stata considerata la “separazione familiare.” Sono state analizzate le seguenti variabili: trapianto di midollo osseo, lavoro del padre, della madre e loro età ed educazione, sesso ed età del bambino (CA), numerosità della famiglia, stato socio-economico, probabilità clinica di guarire (CPR), appartenenza ad una associazione. Sono state condotte analisi bivariate e logistiche. Risultati: all’analisi bivariata CA e CPR, entrambi stratificati in tre livelli, sono risultati associati alla separazione. L’Odds Ratio grezzo (OR) della separazione familiare con CA di 5/10 anni e bambini di 11 anni o più a confronto con quelli d’età di 0/4 era, rispettivamente, di 8.68 (p=0.02) e di 5.7 (p=0.07). L’OR grezzo della separazione con un CPR medio e un CPR buono confrontato con un CPR basso ha dato rispettivamente 0.35 (p=0.02) e 0.08 (p‹0.001). Un modello logistico che includeva CPR come variabile principale e controllata per CA ha evidenziato che la probabilità di guarigione è media o alta e, dopo aver aggiustato per l’età del bambino, è stato ottenuto un rischio di rottura familiare rispettivamente di 0.29 (p=0.01) e 0.08 (p=0.02).

Conclusioni: la rottura dell’unità familiare è evento frequente in caso di grave patologia infantile. Abbiamo rilevato che una maggiore probabilità di guarigione e una maggiore età dei bambini diminuiscono il rischio di separazione tra i genitori. L’analisi allargata agli aspetti sociali consente una migliore valutazione dei costi/benefici degli interventi sanitari e suggerisce l’opportunità di un approccio terapeutico integrato ed allargato al contesto familiare.




NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aprex-8331

DOI: http://dx.doi.org/10.2427/6196

References



Refbacks

  • There are currently no refbacks.