Una nuova dimensione della sanitá italiana: analisi dei bisogni di salute in una 'Area Vasta'


Abstract

Introduzione: fin dalla sua nascita il Servizio Sanitario Nazionale Italiano (SSN) è alla ricerca del bacino di utenza ottimale delle Unità Sanitarie Locali. La Regione Toscana ha individuato tre “Aree Vaste”, attorno alle strutture universitarie di Pisa (Toscana Costiera), di Firenze (Toscana Centrale) e di Siena (Toscana Meridionale – AVTM), per superare la attuale dimensione provinciale delle stesse, dimostratasi insufficiente a gestirle in economia di scala e ad eliminare le “migrazioni” dei pazienti.

Obiettivi: fornire un primo contributo all’analisi dei bisogni di salute in una Area Vasta, utilizzando la mortalità per causa, generalmente considerata il miglior proxy singolo per tali studi. Metodi: sono stati studiati due trienni, 1991-93 e 1996- 98, per le popolazioni dell’AVTM (province di Siena - USL7, Arezzo - USL8 e Grosseto - USL9) e, per confronto, dell’Italia e della Toscana, utilizzando i seguenti indicatori: tassi di mortalità specifici, grezzi e standardizzati; anni di vita persi, potenziali (YPLLlifex) e produttivi (YPLL65); probabilità di morte alle diverse età (QXI); variazioni nella speranza di vita per fasce di età e per causa (metodo Pollard).

Risultati: nel confronto con l’Italia e con la Toscana in toto, l’AVTM presenta tassi specifici sensibilmente migliori per K polmone, malattie respiratorie, cirrosi epatiche nei maschi e per k polmone, k fegato, malattie infettive nelle femmine. Risultano, invece, tassi più alti per k stomaco (sia maschi che femmine). Anche YPLLlifex presenta complessivamente tassi migliori nell’AVTM. Gli incidenti stradali emergono come principale causa di sottrazione di anni di vita produttiva (YPLL65) nei maschi. L’analisi col metodo Pollard ha segnalato criticità per farmacodipendenza e k colon-retto nei maschi nonché per k polmone, k colon-retto ed altre cause esterne nelle femmine.

Conclusioni: le tecniche YPLL e Pollard sono particolarmente utili alla individuazione delle priorità epidemiologiche. La dimensione di “Area Vasta” fa presumere la possibilità di aumentare la sensibilità nella rilevazione epidemiologica delle necessità assistenziali e nella valutazione dei risultati di salute (outcome), con un sostenibile rapporto costi/benefici.



Identifiers

Refbacks

  • There are currently no refbacks.