Nuove strategie per la prevenzione


Abstract


1. Premessa: il 2003 è iniziato con la guerra in Iraq che ha reso precaria la sopravvivenza dell’ONU, quando i rapporti internazionali dovrebbero essere fondamentali per uniformare i livelli di qualità della vita e della salute. La vicenda della Sindrome Respiratoria Acuta Severa (SARS) ha confermato la globalizzazione di alcune epidemie.

Questi eventi hanno rilanciato tematiche di interesse ed attualità, alcune negative come la guerra e il bioterrorismo, altre positive come la dimostrazione dell’efficacia di un intervento internazionale coordinato.

2. Lo stato della prevenzione: non mancano esperienze positive, soprattutto dove il mondo dei Servizi collabora con Università e centri di ricerca. L’invecchiamento della popolazione impone nuove strategie per la educazione sanitaria e la prevenzione, mentre ancora limitati sono gli interventi per contenere le malattie di maggior rilevanza sociale. Superando le norme inutili nel campo della sanità pubblica si possono recuperare energie per la prevenzione delle malattie di maggior rilevanza sociale.




NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aprex-8148

DOI: http://dx.doi.org/10.2427/6039

References



Refbacks

  • There are currently no refbacks.